Azienda agricola

Situata a pochi chilometri dal centro di Bardolino, incastonata tra le colline moreniche che declinano dolcemente verso il Lago di Garda, l’Azienda Agricola I Roccoli è immersa all’interno di un rigoglioso oliveto costituito da circa 530 olivi. Qui, ad accogliervi nell’imponente dimora di campagna, troverete Annamaria e Roberto accompagnati dai loro animali.

Perché l’olio de I ROCCOLI ?

Tutto è iniziato nel Febbraio 2014, è allora che abbiamo deciso di produrre Olio Extravergine DOP* del Garda Orientale e per questo ci siamo rivolti ad un tecnico specializzato che ci aiutasse ad ottenere un olio di alta qualità. 

*DOP (Denominazione di origine protetta) è una certificazione di garanzia che si attribuisce a prodotti alimentari ottenuti nel rispetto di determinati criteri. I prodotti DOP sono sottoposti a controlli specifici da parte di organismi certificatori. Dal 1997 l’olio Extra Vergine d’Oliva prodotto nella zona della sponda veronese del lago ha ottenuto dall’Unione Europea la denominazione DOP Del Garda.

PER PRODURRE OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA DOP DEL GARDA DOBBIAMO SODDISFARE DETERMINATI CRITERI

Criteri geografici

I nostri 530 ulivi si trovano nel comune di Bardolino (VR).

Criteri di varietà

La varietà predominante è la Casaliva (la più pregiata) circa l’80%. Altre varietà presenti nella proprietà sono il Leccino, il Pendolino, il Favarol, il Moraiolo ed il Frantoio. La scelta di avere differenti cultivar risponde a due specifiche esigenze, la prima è quella di avere impollinatori che favoriscano ed incrementino la produzione delle piante e la seconda è quella di poter “giocare” con i vari aromi caratteristici per produrre, oltre al monovarietale Casaliva, anche un blend che esalti e combini tutti i profumi ed i sapori delle differenti cultivar.

Metodo di lavoro

Per curare le piante in modo ottimale siamo stati formati da un tecnico del Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine Garda DOP. L’obiettivo non è ottenere una grande quantità di olive ma olive di elevata qualità.

Test dell'olio

Un responsabile della Certificazione esegue prelievi dalle nostre cisterne appena terminata la frangitura

FASI DI LAVORO NEL CORSO DELL'ANNO

Da Gennaio a Febbraio: Concimazione

Durante il periodo estivo i nostri cavalli sono liberi nell’oliveto e provvedono all’eliminazione delle erbe infestanti (evitando quindi l’uso di diserbanti) ed alla concimazione del terreno. Nei mesi di Gennaio e Febbraio concimiamo ulteriormente il terreno utilizzando sempre il letame compostato dei nostri cavalli.

Da Marzo a Maggio: Potatura

La potatura serve a favorire la produzione dei frutti. Per questo dobbiamo tagliare l’albero in modo da migliorare la circolazione dell’aria e l’irraggiamento di ogni ramo principale. Questo procedimento aiuta anche a limitare lo sviluppo dei parassiti o dei funghi che avrebbero conseguenze negative sulla qualità del prodotto finale.

Da Maggio a Giugno: Fioritura

L’apertura dei fiori è il riferimento per terminare le operazioni di potatura.

Dalla fioritura a Settembre: Monitoraggio degli alberi

Durante questo periodo controlliamo periodicamente le nostre piante per prevenire l’insorgere di malattie e parassiti.
Per salvaguardare il futuro raccolto procediamo con trattamenti minimi a base di rame o zolfo che servono a prevenire l’attacco delle principali malattie come la Lebbra delle olive (Gleosporium olivarum), la Rogna dell’olivo (Pseudomonas savastanoi) e la Mosca dell’olivo (Bactrocera oleae). Abbiamo inoltre provveduto alla messa a dimora di numerose piante di Inula Viscosa (Dittrichia Viscosa): questa pianta ospita insetti naturali antagonisti della mosca dell’olivo aiutandoci così in una lotta integrata senza ricorrere all’uso di sostanze chimiche.

Da Ottobre a Dicembre: Raccolta

Questa operazione è forse la fase più importante dell’intero ciclo produttivo poichè dal grado di maturazione delle olive dipenderà la qualità dell’olio. La raccolta inizia con l’invaiatura delle olive, ovvero quando i frutti iniziano il cambio di pigmentazione; solitamente al 30-40% della maturazione. Le operazioni di raccolta devono essere effettuate nel più breve tempo possibile al fine di avere lo stesso grado di maturazione dell’intero raccolto.

La frangitura

Terminata la raccolta conferiamo il più rapidamente possibile le olive al frantoio certificato DOP.
Il disciplinare dell’olio DOP del Garda indica in tre giorni il termine massimo per il conferimento delle olive al frantoio. Per garantire la migliore qualità procediamo al conferimento ed alla trasformazione dell’oliva entro pochissime ore (in genere 3 o 4) dalla raccolta.

La certificazione DOP

Un responsabile della certificazione esegue dei prelievi per le analisi. Superati i controlli imposti dal Disciplinare, sulla bottiglia verrà apposto il sigillo che attesta l’autenticità del prodotto.

Imbottigliamento

Come ulteriore garanzia l’uso di uno speciale tappo antirabbocco renderà impossibile qualsiasi tipo di alterazione del prodotto.

Concluse tutte queste operazioni il nostro Olio può essere immesso sul mercato.